I Volontari della Pubblica Assistenza CROCE VERDE Porto Sant’Elpidio a TIRANA per l'Assistenza al Grande Evento

Stavolta toccherà alla Croce Verde di Porto Sant'Elpidio, seguire Jorge Mario Bergoglio nel viaggio internazionale in Albania. Si tratta del quarto viaggio del pontefice dopo Brasile, Terra Santa e Corea del Sud. Tra i temi-chiave del viaggio, il dialogo tra le diverse fedi religiose e i martiri dell'epoca del vecchio regime albanese.

Invitati da Nepi Mukaij, general manager di una associazione di volontariato del Fermano per l'Albania, cinque saranno i militi della Croce Verde che Sabato mattina arriveranno a Tirana alle ore 10. Con loro porteranno un'Ambulanza di tipo “A” con la quale faranno assistenza al Papa, durante tutta la sua permanenza nella patria di Madre Teresa , sempre affiancati da quattro medici. Inoltre la Croce Verde donerà alla popolazione albanese un mezzo per disabili ed altro materiale sanitario che sarà illustrato alle Istituzioni, tra cui probabilmente il vice-ministro della salute Albanese, Sabato pomeriggio. I cinque, tra cui il vice-presidente Romano Giacomozzi, alloggeranno in una tenda pneumatica portata dall'Italia, che avrà funzione di ospedale da campo e che dovrà essere situata in prossimità dei giornalisti che secondo le previsioni saranno circa 1.000. Per quanto riguarda i fedeli , la tv ha parlato di circa 500.000 persone attese con l'arrivo del Pontefice. L'assistenza a quest'ultimo durerà fino alle 19,45 di Domenica quando ripartirà per tornare a San Pietro. Si auspica dunque un viaggio di fede e amore per tutti, mentre un augurio doveroso va ai militi della Croce Verde porto-elpidiense, che terranno alta la bandiera del volontariato in una Nazione in cui pur persistendo povertà, disoccupazione e carenze strutturali, c'è anche tanta voglia di riscatto.

Leonardo Tosoni

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 29 Ottobre 2014 15:26)